Ragazzi delinquenti

La cultura delle gang

Di cosa parliamo quando parliamo di devianza giovanile? In un momento di allarme sociale per baby gang e culture giovanili spesso poco comprese, torna, ritradotto, Ragazzi delinquenti. Testo tra i più citati e utilizzati al mondo, è largamente conosciuto anche tra i non addetti ai lavori, proprio perché ha rappresentato il primo tentativo di formulazione di una teoria subculturale della delinquenza.

Questo studio, espressione della società statunitense degli anni Quaranta e Cinquanta, mette in connessione il gruppo, le identità, la classe sociale, elementi centrali che producono la “frustrazione da status” e la spinta a costruirsi un nuovo modello sociale subculturale, con proprie regole e norme, dove le cose percepite altrove in maniera negativa acquistano valore positivo, attraverso la nota “formazione reattiva”.

Dinamiche che parlano ancora al presente, e che rendono Ragazzi delinquenti una lettura attuale e necessaria.

 18,00

Indice

Collana:
ISBN: 979-12-5534-016-4
Pagine: 226
Formato: 15 x 21 cm
Albert K. Cohen
Albert K. Cohen
Ragazzi delinquentiRagazzi delinquenti
 18,00