Come oro tra le crepe

Ovvero l'arte gentile di riparare le relazioni. Modalità e prassi d’intervento del facilitatore nella giustizia riparativa
Autori: Silvio Ciappi, Silvio Masin, Riccardo Pavan


ISBN: 978-88-31222-54-9
Pagine: 156
Formato: 15 x 21 cm

 16,00  15,00

Spedizione gratuita per ordini
a partire da € 30

È possibile ricucire in modo non traumatico le proprie relazioni, è possibile una via gentile di ricomposizione del conflitto? Come oro tra le crepe. Ovvero l’arte gentile di riparare le relazioni vuole essere il primo libro italiano pensato come un supporto metodologico alla realizzazione di percorsi e servizi di giustizia riparativa. Gli autori, a partire dalla loro esperienza concreta, muovendosi all’interno del più recente dibattito nazionale e internazionale sul tema, forniscono strategie e modelli applicativi attraverso l’introduzione della figura del facilitatore.

L’obiettivo perseguito all’interno del volume è quello di delineare un percorso di armonizzazione degli approcci in ambito riparativo attraverso un excursus tra i contributi teorici spendibili nelle pratiche di gestione dei conflitti e non solo in ambito strettamente giudiziario e offrire la prospettiva di uno sguardo più ampio sulle pratiche di giustizia sociale. Il dialogo e le relazioni sociali e istituzionali si configurano come il terreno di lavoro del facilitatore il quale svolge la funzione di includere la comunità e le istituzioni nei processi riparativi.

Il testo si rivolge quindi a operatori sociali, giuristi, assistenti sociali e psicologi e a tutti coloro che vogliano approfondire le conseguenze derivanti dalla sofferenza cagionata dai conflitti e sulle possibili risposte. In queste pagine la riparazione si assume il compito di entrare in modo gentile nel disordine generato dal conflitto, là dove le persone sono indifese, fragili e ferite. L’arte di riparare le relazioni si configura come una metodologia capace di smuovere la fissità generata dall’esperienza traumatica; qualora non sia possibile l’esperienza di riparazione del conflitto perché troppo dolorosa, si prevede, attraverso le tecniche proposte, di garantire una risposta sociale in grado di offrire spazi di auto-narrazione, di accoglienza, di rielaborazione, di senso e ripartenza.

Presentazione

Introduzione. La gentile arte del riparare

Capitolo 1
Giustizia Riparativa: un volto diverso di fare giustizia e di convivenza
1.1 Lo sfondo umanistico della riparazione, p. 11;
1.2 La reciprocità dello sguardo, p. 14;
1.3 La Gentilezza ovvero una storia di coralli, p. 16;
1.4 Tornare a narrarsi: una giustizia che parla, p. 17

Capitolo 2
Restorative Justice: aspetti teorico-metodologici e pratiche d’uso
2.1 Un nuovo paradigma di giustizia criminale, p. 19;
2.2 ‘Justice as healing’: gli strumenti della giustizia riparativa, p. 31

Capitolo 3
Il facilitatore della giustizia riparativa: una figura innovativa nei sistemi di giustizia penale

Capitolo 4
Una giustizia di comunità?
4.1 I punti di forza e di debolezza: quasi una conclusione, p. 61

Capitolo 5
Mediatore e Facilitatore: due professioni a confronto
Premessa, p. 65;
5.1. Il mediatore nel contesto penale e sociale, p. 69;
5.2 La mediazione penale e il mediatore nel sistema di Giustizia, p. 73;
5.3 La mediazione sociale e il mediatore nel sistema di welfare, p. 74;
5.4 Le caratteristiche professionali ed individuali del mediatore, p. 83;
5.5 Il facilitatore: un nuovo orizzonte, p. 85

Capitolo 6
Giustizia Riparativa e contesti sociali: verso un’idea di comunità facilitante
6.1 Riparare i legami nelle comunità di appartenenza, p. 97;
6.2 La comunità facilitante come bene relazionale nella gestione dei conflitti, p. 101;
6.3 La priorità del male e la risposta riparativa, p. 106;
6.4 Il concetto di vulnerabilità nell’approccio riparativo e ruolo del Terzo settore, p. 110;
6.5 L’estensione del concetto di vulnerabilità, una scommessa di giustizia sociale, p. 114;
6.6 Il modello riparativo come processo trasformativo che investe il Terzo settore, p. 117;
6.7 La comunità facilitante come azione collettiva nella gestione dei conflitti, p. 121

Capitolo 7
Verso la costruzione di comunità di pratiche facilitanti
7.1 Metodologie, regole e orientamenti, le pratiche della comunità facilitanti, p. 128;
7.2 L’intenzionalità dei processi facilitanti, p. 129

Conclusioni

Postfazione. So-stare nelle fratture

Appendice

Bibliografia