Wagner dopo Wagner

La parabola culturale di Max Koch

Richard Wagner muore a Venezia il 13 febbraio 1883 ma, dopo questa data cruciale per le sorti della storia della musica e della cultura, il Meister rinasce a nuova vita nelle menti di coloro che intendono diffondere la sua arte, la sua drammaturgia rivoluzionaria e la sua filosofia. Il Wagnerismo diverrà, nei primissimi decenni del Novecento, una corrente ideologica dai contorni etnici e razziali tutta rivolta all’esaltazione del Deutschtum. La germanità di Wagner deve dimostrare al mondo la superiorità culturale del Reich difesa durante il Primo conflitto mondiale e rimarcata nei turbolenti anni di Weimar, laboratorio di idee ma anche oscura spelonca in cui si progettano i minacciosi piani che andranno a sconvolgere l’Europa nell’imminente futuro. In questo contesto opera Max Koch (1855-1931), professore di germanistica, comparatista letterario e fervente wagneriano; personalità di spicco dell’ambiente accademico tedesco e autore di un’imponente biografia wagneriana. Indagare la vita di quest’uomo, vicino alla famiglia Wagner e agli intellettuali del circolo di Bayreuth, offre l’opportunità di entrare per la prima volta nell’officina intellettuale di un wagneriano della primissima ora, a contatto diretto con la temperie culturale della sua epoca.

 20,00

Indice

Introduzione

La riscoperta del primo Wagnerismo tedesco nella biblioteca di Max Koch a Roma

Max Koch, il germanista dimenticato

Il padre, il professore e l’ufficiale

Testimonianze: i ricordi dei colleghi e una nota biografica di Hans-Joachim Schulz

Max Koch, dall’esaltazione del Wagnerkult alle insidie dei Sigilla Veri

Kultur, Volk, Entwicklung. Gli elementi costitutivi del wagnerismo di Koch

I tormentati inizi di un Wagnerianer. Dall’incomprensione di Monaco al successo di Marburg

Al cospetto di Cosima Wagner. «Durch das Erhabene das Gute»

Max Koch nel Bayreuther Kreis. Carl Friedrich Glasenapp e l’utopia del Premio Nobel

Il popolo tedesco e la Wagnerfrage. La lezione di Max Koch in uno scritto del 1888

Ziele und Zwecke. Lo sviluppo del wagnerismo verso un ‘imperscrutabile futuro’

L’eroe, la musica e la rivelazione dello spirito tedesco in Wagner

Verso una conclusione. Gli anni di Weimar e la völkische Sendung

Appendice I. La ricezione oltreoceano del Wagner di Koch. La recensione di Paul Russel Pope

Appendice II. Le poesie della guerra di Max Koch

Bibliografia


ISBN: 979-12-5534-011-9
Pagine: 186
Formato: 15 x 21 cm
Andrea Camparsi
Andrea Camparsi
Wagner dopo WagnerWagner dopo Wagner
 20,00