Letture umane

Collana diretta da Marco Farina

Dopo le atrocità che sono state commesse in passato, in particolare durante la Seconda guerra mondiale, nel 1948 ebbe vita la Dichiarazione universale dei diritti umani, il primo documento redatto dall’ONU, che sancisce universalmente i diritti che spettano ad ogni essere umano.
I diritti umani sono uno dei temi principali oggi, poiché, nonostante tutti i documenti, trattati e leggi, un numero fin troppo grande di persone soffre la fame, viene ridotto in schiavitù, discriminato, non ha libertà di parola e non ha diritto all’istruzione.
Data l’importanza che ricopre l’argomento, la Human Rightsgb Youth Organization (HRYO), organizzazione giovanile umanitaria, costituitasi nel 2009 e da allora sempre attiva nel campo dei diritti umani e non solo, ha deciso di creare uno spazio in cui è possibile raccontare il diritto alla vita e alla libertà di scegliere come viverla con la collana “Letture umane”.
“Letture umane” è una collana editoriale all’interno della quale vengono trattati i diritti umani a 360 gradi. L’obiettivo della collana è quello di favorire il percorso di ricerca umanistico/scientifico, sensibilizzare i lettori ad argomenti che oggi più che mai sono al centro di ogni dibatto, stimolare il dibattito su temi importanti quali il rispetto, la pace, l’uguaglianza, i valori.

Comitato scientifico
Valeria Buscemi (HRYO), Alessandra Cannizzo (HRYO), Melania Ferrara (HRYO), Havva Senen Kalafat (HRYO), Michele Mannoia (Università di Palermo), Marco Antonio Pirrone (Università di Palermo), Cirus Rinaldi (Università di Palermo), Sara Barriuso Sánchez (Università Pontificia Comillas).