Il segreto della musica: L-DNA

Un modello di teoria logogenetica-gravitazionale della composizione


Collana: Le n(u)ove muse
Autore: Giuseppe Monetti
Prefazione di: Rosa Morelli
ISBN: 978-88-99565-53-4
Pagine: 262
Formato: 17 x 24 cm

€ 28,00

x Clear selection

Descrizione prodotto

Dal silenzioso gene del linguaggio (Foxp2), alla robotica musicale, dalla teoria del caos fino a parallelismi con lo spaziotempo di Einstein e al bosone di Higgs, risulta possibile ipotizzare l’esistenza di un logobosone del linguaggio e si dimostra come una qualsiasi composizione musicale risulta traducibile in un sistema elicoidale simile a quello del DNA con una genesi logogravitazionale. Il mondo teorico esposto in queste pagine si fonde con quello reale nella sua interezza, viaggiando nel parallelismo esistente tra la musica e le scienze più diverse.

Prefazione. Il segreto della musica

Introduzione
Organizzazione del testo ed Avvertenze dell’Autore

Capitolo I
Dall’analisi alla teoria
1.1 Un mondo di teorie: i sistemi di analisi nella storia della musica
1.2 Dalla biomusicologia alle nuove ipotesi
1.3 Una nuova teoria della composizione: tra fisica e chimica
1.4 Dalla quantizzazione dell’onda alla costante logobosonica
1.5 Conclusioni

Capitolo II
Dal gene Foxp2 al silenzio del DNA
2.1  Dentro l’essere umano: il gene del linguaggio musicale
2.2 Musica, linguaggio e modularità in azione (I. Peretz)
2.3 La musica nel linguaggio e il linguaggio nella musica
2.4 Music and Language (S. Feld e A. Fox)
2.5 Linguaggio, musica e mente: un approccio teorico all’ottimizzazione. (J.Katz)
2.6 Musica elettronica per biomolecole usando frasi musicali (X.J. Shi, Y. Y. Cai e C. W. Chan)
2.7 DNA e composizione musicale (A. Mihalic)

Capitolo III
Composizione musicale artificiale
3.1 Music and artificial intelligence
3.2 Scienza musicale cognitiva (M. Pearce e M. Rohrmeier)
3.3 Musica come una caratteristica umana fondamentale universale e diffusa
3.4 Musica come sistema cognitivo complesso
3.5 Descrittori sensoriali basati sul linguaggio per dare significato a temi in relazione ai robot
3.6 Composizione musicale di robots autonomi: un caso studio con AIBO (Sony)
3.7 Asimo (Honda): un robot cantante con riconoscimento musicale basato sul rilevamento del ritmo in tempo reale

Capitolo IV
Dalla teoria all’analisi
4.1 I sistemi caotici come semplici ma complessi algoritmi composizionali (R. Bidlack)
4.2 Natura, musica e composizione algoritmica (J. Leach and J. Fitch)
4.3 Metodi meccanici di costruzione: il software XComposer
4.4 Musica frattale

Capitolo V
Un nuovo universo teorico
5.1 Premessa
5.2 Breve storia (moderna) delle concezioni dello spazio in musica
5.3 Il nuovo sistema: Logospaziotempo
5.3 Sintesi della teoria logogenetica della composizione
5.4 Analisi per costruire la prospettiva logogravitazionale
5.5 Alcuni esempi di L-Dna dal Mondo
5.5 Il primo progetto attraverso L-Dna
5.6 Sequenziamento e analisi bioinformatica del logogenoma
5.7 Chiarimenti: semplici e rapidi step
5.8 Uno sguardo dall’alto
5.9 Simbologia e osservazioni finali

Breve glossario scientifico

Bibliografia

Ringraziamenti